Nuove sfide

La sfida ha l’obiettivo di riportare l’impianto al suo storico prestigio.
Tutto iniziò ai tempi, come pista di prova delle moto MV Agusta da fuoristrada fino ad arrivare ad ospitare eventi di massima importanza quali internazionali e mondiale, l’ultimo disputato nel 2004.

Oggi grazie al contributo di RedMoto (distributore di Honda offroad) ed Egimotors (distributore Polaris Industries offroad) con l’appoggio delle case madri Honda e Polaris, la sfida è quella di ridare al circuito e alla sua storia il prestigio che merita per riportare i grandi eventi alla Malpensa.

Motocross Malpensa è un’area imbattibile per logistica, facilità di raggiungimento grazie all’aeroporto confinante, spettacolarità e versatilità che le permettono di ospitare eventi anche diversi dal Motocross.

Grazie al “Ciglione“ che funziona come tribuna naturale che permette un spettacolare visibilità quasi totale della pista, il pubblico potrà godersi comodamente le manifestazioni organizzate.

Nella foto il passaggio del testimone per la presidenza del MotoClub MV Gallarate tra il presidente uscente, il Geom. Angelo Verona dopo 30 anni di onorato sevizio e il nuovo Presidente Egidio Motta.

La storia

Tra tutte le piste nel Nord Italia ce n’era una che svettava su tutte: il Mitico Crossodromo “VINCENZO AGUSTA CIGLIONE MALPENSA“. Voluto dalla Famiglia dei Conti Agusta (quelli delle Moto e degli Elicotteri) in Memoria del Fratello Vincenzo Agusta appassionato di Motocross e creatore nel 1956 dell’attuale tracciato. L’irraggiungibile pista dove si correva il Mondiale della massima categoria. Il crossodromo negli anni ha ospitato gare e manifestazioni prestigiose, esprimendo il massimo livello sportivo fino a ospitare in totale 13 mondiali di Motocross.

Gallery